Tipi di pannelli fotovoltaici

Esistono diversi tipi di pannelli solari. Di questi, sono popolari soprattutto i pannelli solari cristallini per i loro numerosi vantaggi. Naturalmente, ci sono molti produttori, molti prodotti tra cui scegliere in base alle diverse esigenze e opzioni.

Può essere difficile orientarsi tra diversi tipi di pannelli solari in quanto vi sono molti aspetti da considerare. Una volta conosciuti, sarà più facile fare la scelta migliore.

In questo articolo presentiamo i tipi di pannelli fotovoltaici, in base alle principali caratteristiche.

Chiariamo i principali concetti.

Pannelli solari cristallini

I pannelli solari cristallini sono i pannelli solari più antichi e più diffusi. Sono cristallini perché sono realizzati con pannelli di silicio. Allo stato attuale, forniscono la migliore efficienza, le migliori prestazioni. Tuttavia, nelle calde giornate estive, surriscaldandosi si riducono le prestazioni. La loro durata è di ca. 30 anni, ma ci sono esempi di pannelli solari che hanno giá oltrepassato i 30anni.


I suoi due tipi: pannelli solari monocristallini e policristallini differiscono l’una dall’altro nella modalità di produzione e quindi hanno proprietà specifiche. Diamogli un’occhiata separatamente!

Pannello solare monocristallino

Il mono ovvero il pannello solare a un cristallo è costituita da un blocco di silicio. Nel processo, questo blocco viene diviso in parti uguali. Per lo più pezzi ottagonali facili da riconoscere anche ad occhio nudo.

È molto diffuso anche in Ungheria, ha prestazioni simili a quello policristallino. Nel clima ungherese, i vantaggi e gli svantaggi dei due tipi sono bilanciati, ma il pannello solare policristallino è leggermente più efficiente.

Vantaggi

  • ha la migliore efficienza, ca. 16-19%
  • puoi utilizzare meglio la luce solare diretta, quindi è consigliabile utilizzarla in luoghi con più ore di sole
  • é il più vecchio tipo di pannello solare, quindi abbiamo più esperienza con questa tecnologia

Svanataggi

  • è il più costoso da produrre
  • le sue prestazioni sono ridotte con tempo nuvoloso
  • se si surriscalda, le sue prestazioni diminuiscono
  • estremamente sensibile all’inclinazione e all’orientamento

Presenterò la tecnologia dei pannelli solari monocristallini in modo dettagliato e comprensibile nell’articolo: Presentazione pannello solare monocristallino.

Pannello solare policristallino

Come da poli, qui si congela in più blocchi di silicio perché viene versato in più blocchi quadrati. Questi sono saldati con un nastro di latta. Ha anche una caratteristica esteriore, il colore viola-bluastro e i pannelli a forma quadrata.

Vantaggi

  • può utilizzare meglio la luce diffusa, vale a dire che funziona meglio dei pannelli solari monocristallini con tempo nuvoloso
  • è più economico

Svantaggi

  • puo usare meno la luce solare diretta
  • l’efficienza è leggermente inferiore, ca. 13-18%, ma ovviamente questo varia a seconda del prodotto

La tecnologia dei pannelli solari policristallini invece nell’articolo: Presentazione pannello solare policristallino.

Pannelli fotovoltaici amorfi, a film sottile

L’altro gruppo principale di pannelli solari, sono i pannelli fotovoltaici a film sottile o amorfi.

Anche qui il materiale di base é il silicio, ma qui viene vaporizzato sulla superficie dove si formano strati molto sottili. Di conseguenza, ci sono differenze significative in termini di prestazioni, efficienza e applicazione rispetto ai panneli fotovoltaici cristallini.

Vantaggi

  • è meno sensibile all’orientamento
  • è flessibile, quindi piú modi di utilizzo
  • minori costi di produzione
  • meno sensibile ai climi caldi

Svantaggi

  • meno efficienza, meno potenza
  • è necessaria una superficie maggiore per ottenere le stesse prestazioni dei pannelli solari cristalline
  • durata più breve
  • garanzia del produttore più breve

Altri tipi di pannelli fotovoltaici

Altri termini comuni sono i pannelli solari ibridi e polimerici. Vale la pena conoscerli. Questi potrebbero essere proprio quello che ti serve!

Fotovoltaico ibrido

La parola in se descrive la caratteristica più importante. É una combinazione di un pannello solare e un collettore solare. Qui il pannello solare produce elettricità e acqua calda allo stesso tempo. Il sistema di circolazione del fluido dietro il pannello si riscalda, cosí questo può essere utilizzato mentre fluido raffredda il pannello, in modo da non ridrre le prestazioni.

Vantaggi

  • sulla stessa superficie produce più energia
  • le prestazioni non si riducono significativamente nelle calde giornate estive
  • produce elettricità e acqua calda allo stesso tempo

Svantaggi

  • a causa della complessità del sistema, la probabilità di guasto è maggiore
  • costoso da produrre

Fotovoltaico ibrido lo presento nel mio articolo: Fotovoltaico ibrido

Pannello solare polimerico

Le celle solari polimeriche o organiche rappresentano uno degli ultimi sviluppi. Non ha ancora raggiunto la produzione di massa. La loro efficacia è bassa, ma la varietà di usi è incoraggiante.

Vanataggi

  • flessibile, può essere applicato su più superfici
  • basso costo di produzione
  • può essere utilizzato in grandi quantità

Svantaggi

  • non ancora ben sviluppato
  • bassa efficienza
  • durata più breve

Presenterò la tecnologia dei pannello solare polimerico in modo dettagliato e comprensibile nell’articolo: Tecnologia fotovoltaico polimerico

tipi-di-pannelli-fotovoltaici

Distinzione tra i sistemi dei pannelli solari

Altri due termini ricorrrenti nei pannelli solari sono il sistema di pannelli solari ad isola e rete. I due sistemi sono significativamente diversi l’uno dall’altro.

Impianto fotovoltaico ad isola

In questo caso, il sistema solare può immagazzinare l’elettricità generata ma non utilizzata nelle proprie batterie. Non può essere ricollegato alla rete elettrica, quindi sono necessarie batterie che portano ad un aumento di costi. Ideale se non è possibile connettersi a una rete, ad es. in una fattoria, in un’azienda agricola.
Il sistema è più complicato perché deve essere in grado di immagazzinare l’energia prodotta, quindi è più costoso installarlo, mantenerlo e ripararlo.

Collegato alla rete

I pannelli solari collegati alla rete sono i sistemi utilizzati quotidianamente dalle famiglie. In questo caso, non è necessario immagazzinare l’elettricità generata dal sistema a pannelli solari di una casa di famiglia o di un’istituzione pubblica, è possibile reimmetterla nella rete acquistata dal proprio fornitore di servizi.

Tuttavia, se è necessaria assistenza, il sistema può anche far funzionare l’alimentazione elettrica dell’edificio.
Il vantaggio è che è più economico e più semplice di un sistema ad isola, quindi il suo tempo di rimborso è più veloce.

Pannello solare o collettore solare? Qual è la differenza?

Vale anche la pena menzionare la differenza tra un pannello solare e un collettore solare, poiché questi sono i due concetti più comuni nel pannello solare.
Il pannello genera elettricità attraverso l’effetto fotovoltaico. Un sistema che converte la radiazione solare direttamente in elettricità che può generare elettricità gratuitamente. In climi estremamente caldi, le prestazioni del pannello solare sono ridotte perché si surriscalda, soprattutto nel tipo cristallino.


Il liquido che circola nei tubi del collettore solare produce acqua calda che può essere utilizzata per il riscaldamento. Più caldo è il collettore solare, più calda è l’acqua che può immagazzinare in un serbatoio isolato termicamente. Può essere usato per giorni anche per il riscaldamento. Ciò ha eliminato la necessità di utilizzare l’energia per riscaldare l’acqua per il riscaldamento.

Riassumendo:

Speriamo di essere stati in grado di aiutarvi ad informarvi. Le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi dei tipi di pannelli solari elencati in questo articolo sono approssimativi, ovviamente, potrebbero esserci differenze tra i diversi prodotti dipendendo dalla marca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *